set 13

Giuseppe Rovida e lo “STARE INSIEME”

Published by

Giuseppe Rovida e lo “STARE INSIEME”


La nostra famiglia è arrivata nel quartiere Ponte Crencano nel 1972. A quel tempo il quartiere era in costruzione, niente era come adesso, tranne il nostro punto fermo, il nostro punto di riferimento: la Parrocchia, una chiesa prefabbricata, fredda d’inverno e caldissima d’estate, ma comunque un luogo accogliente, e la canonica, dove a volte ci trovavamo in tanti adolescenti e ragazzi a cercare ognuno il proprio referente per le varie e innumerevoli attività che in quegli anni si svolgevano nella nostra parrocchia.
Anche i nostri genitori seguivano la parrocchia, e così, insieme ad altri genitori, diventati così veri amici, e agli instancabili sacerdoti di quel periodo, diedero vita a un fantastico gruppo “STARE INSIEME”.
All’interno di questo gruppo ognuno collaborava cercando di portare idee in modo che la chiesa e il quartiere crescessero insieme. Ricordiamo i signori Spano Franco, Sergio Paolini, Righetti Nereo, Ottorino Rota, Franco Pisani e il nostro papà Rovida Giuseppe. Egli era l’anima del gruppo e utilizzava tutte le sue conoscenze per poter raggiungere i traguardi previsti. Era semplice ma signorile, allegro e riflessivo, sempre pieno di un entusiasmo scoppiettante.
Ognuno nel suo ambito dava una mano, erano tante teste che lavoravano per un obbiettivo comune.
Organizzavano gita in pullman, feste canore, rappresentazioni teatrali, la festa parrocchiale, la cena del povero e molte altre iniziative, riuscendo così a unire un quartiere per “stare insieme”.
Oggi purtroppo queste persone ci hanno lasciato e non ci sono più e il quartiere è diventato grande, se vogliamo, irriconoscibile, ma in noi sorelle e siamo sicure nei figli di quelle persone che hanno dato vita a quella bellissima realtà che era “STARE INSIEME” rimane il ricordo di una adolescenza spensierata e ricca di esperienze.

Maria Grazia, Daniela e Roberta Rovida



No responses yet

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply

Cerca